COMITATO REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

HOME HOME CONTATTI CONTATTI COMITATO COMITATO AREA SEGRETERIA AREA SEGRETERIA AREA TECNICA AREA TECNICA ATTIVITA' 2015 ATTIVITA' 2015 SETTORI E SERVIZI SETTORI E SERVIZI GALLERIE GALLERIE ATLETICA IN FVG ATLETICA IN FVG ARCHIVI ARCHIVI
Aggiornamenti

ATTIVITA’ 2015

- Iscrizioni e Risultati

- Dispositivi gare - Calendari Estivi
FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA
                                              © 2015 Comitato Regionale FIDAL FVG - Settore Informatica - web master : informatica@fidalfvg.it
NOTIZIE DAL FVG NOTIZIE DAL FVG NOTIZIE DAL FVG
Norme Attività 2015
apri con un CLIK
CORSO ASPIRANTE TECNICO CR FVG 2015 TRIESTE VENERDI 8 - 15 - 22 - 29 MAGGIO in area tecnica scarica tutte le notizie
QUESTA SETTIMANA
PIOGGIA SUL MEMORIAL TODARO ... MA DI PRIMATI Giove pluvio, dopo una fastidiosa pioggerellina nel primo pomeriggio, ha graziato la 32^ edizione del Memorial  Todaro che tradizionalmente va in scena al 25 aprile di ogni anno per l’organizzazione dell’Atletica Malignani. Pur essendo il primo Meeting a livello assoluto la  partecipazione è stata numerosa e qualificata con primati regionali e grandi prestazioni che si susseguivano,  stavolta sì, a pioggia. Mattia Picello, veneto di Abano Terme, in forza  all’Atletica Brugnera, ha finalmente battuto il vecchio  primato di Alessio Stacul sui 1000 (2’26”2 nel 93)  scendendo a 2’25”65. Sulla sua scia grandi progressi  anche per gli junior Luca Paludetto, dell’Atletica Brugnera  con il record di categoria 2’28”96 (prec. Roberto Cafagna 2’29”78 nel 91), e Agostino Nicosia del Malignani con  2’29”02. Grandi anche gli ostacoli alti: 14”65 per Federico Rossi, 15”05 per Gabriele Crnigoj e 15”09 per Riccardo Del  Torre con le barriere da 1 m. degli junior  e 14”60 per  Cristian Faidiga negli allievi con ostacoli da 91 cm. Il martello del neo poliziotto Marco Bortolato atterra a  68,62, quello dello  junior Davide Di Fazio a 53,10  (attrezzo da 6) e quello dell’allievo Giovanni Gorgato a  55,95 (attrezzo da 5). Il premio speciale per il giavellotto, Todaro era infatti un giavellottista, va al carabiniere veneto Antonio Fent con 70,41 mentre lo junior Massimo Ros, campione Italiano invernale, si conferma ad alti livelli con 61,43.  In campo femminile la 16enne di Terzo d’Aquileia Anna Lisa Modesti, in forza da quest’anno al Cus Trieste, batte Angelika Wegierska e ferma i cronometri su un gran  12”09: terzo tempo regionale all time dopo l’11”80 di  Marina Padovan del 1982 (sulla cui validità sono stati  sollevati al tempo numerosi dubbi) ed il 12”01 della  fuoriclasse Giada Gallina nel 1990. Bene la junior majanese del Malignani Federica Modesto nei 3000 (10’24”31) e benissimo l’ostacolista allieva,  anche lei sedicenne, Anna Bionda nei 100 Hs (76) con  14”32 precedendo la Giovannini (14”73) e la Pettarin  (14”75). Le allieve dell’asta danno come sempre spettacolo.  Rebecca De Martin, sacilese dell’Atl.Brugnera,  Campionessa Italiana Cadette l’anno scorso e  Campionessa Italiana Allieve Indoor quest’inverno, sale sino a 3,70 e precede Martina Molinaro che aveva chiuso la stagione al coperto con 3,65. Abbiamo due autentici talenti che ci daranno grandi soddisfazioni e  rinverdiranno i fasti di Anna Giordano Bruno. Nel triplo 12,50 della torinese delle Fiamme Azzurre  Eleonora D’Elicio, figlia del noto Consigliere Federale  Riccardo. E veniamo ai lanci. Giada Andreutti nel disco si migliora sino a 47,99 e batte la rientrante titolatissima Elisa Boaro fermatasi a 47,42 mentre nel martello Tiffany Andreutti supera per la prima volta i 50 m. (50,01) precedendo un ottima Sara Copetti (49,46) e Nadia Maffo, frenata dai  primi  4 lanci nulli. Ma in tema di lanci femminili il meglio viene all’inizio ed alla fine. Alle 2 del pomeriggio la martellista cadetta  Isabella Martinis, ennesimo prodotto di Mario Vecchiato e campionessa italiana in carica, frantuma il suo record regionale con 55,61 e si porta al terzo posto delle  graduatorie italiane all time dopo Lucia Pribetti  Anzalapaya (61,74) e Laura Gibilisco (60,60). Risponde in chiusura di meeting Francesca Iacuzzo con  una bordata di giavellotto (500) a 45,01: migliorato il suo primato regionale di 44,42 Discorso a parte per i 300 Hs, gara pochissimo praticata. Ilaria Vitale, più volte campionessa italiana dei 400 Hs si impone con un 41”43 che è comunque tempo di grosso spessore e che cancella il record di Claudia Maniero. Alle sue spalle la junior Miriam Martini, che proprio su questa gara aveva vinto due volte i campionati italiani cadette, si migliora con 43”82. I 300 Hs al maschile vedono la vittoria di Andrea Parlante (38”68) su Xhonaldo Shtylla (38”98)
PROVE MULTIPLE IN ALTO ADIGE Diego Lassini totalizza 5.890 punti a Lana (Bz) nella fase interregionale di Prove  Multiple contro il suo personale di 6.043. Bene per lui soprattutto l’ 11”72 sui 100, il 52”21 sui 400 ed il 3,70 di asta. Anche i due allievi regionali presenti si  sono difesi egregiamente con il record  regionale di Davide Arpioni  nella nuova  gara del decathlon allievi (5.347) e con  Alessio Colonna (4.895). CAMPIONATI REGIONALI DI STAFFETTE Per il secondo anno consecutivo  Remanzacco ospita i Campionati Regionali di Staffette. Nessun record ma molte  prestazioni interessanti a partire dalla 4 x 100 Allievi vinta dalla  Sanvitese  (Bozza,Egbo,Simonetto,Variola) in 43”15,  seconda prestazione regionale all time  dopo il 42”84 di Monfalcone nel 1986.  Molto bene alle loro spalle Brugnera  (43”97) e Malignani (44”11). Sempre in campo maschile si fanno notare il GS Natisone di Cividale nella 3 x 1000  con 8’54”03 ed i ragazzi della 3 x 800 della Sanvitese e di Casarsa con rispettivamente 7’41”70 e 7’42”71. Incredibile in  quest’ultima gara la rimonta vincente di  Masresha Costa che ha preso il testimone con quasi un rettilineo di ritardo. Al femminile doppietta del Cus Trieste  nella 4x100 (Giovannini,Pettarin, Bionda, Modesti) e 4 x 400 (Giurco,  Stanissa, Pettarin, Grandolfo) Allieve con rispettivamente 48”67 e 4’01”20: ottimi  tempi che fanno ben sperare. Da rilevare anche il 54”65 della 4 x 100 Ragazze della Libertas Sacile  (Busi,Costella,Zanchetta,Breda) e  soprattutto il 10’17”92 di Porcia nella 3 x 1000 Cadette (Pivetta,Del Tedesco,Martin) che è il quarto crono all time.
HOME HOME